Affitti: il Governo taglia il contributo per gli inquilini, misura inaccettabile per il SICET. Stampa
Scritto da Ufficio stampa Sicet Nazionale   
Mercoledì 27 Ottobre 2010 13:39
La legge di stabilità 2011, inviata al Parlamento, contiene un taglio pesantissimo alle risorse per il Fondo di sostegno all’affitto. Si tratta del contributo che viene erogato a chi vive in affitto ed è in difficoltà a causa dell’alta incidenza del canone sui redditi. Dai 143 milioni per l’anno corrente si passerà a 33 milioni di euro nei prossimi due anni. Mentre nel 2012 si chiude la partita con 14 milioni di euro. “Una misura del tutto inaccettabile” per Guido Piran Segretario Generale del SICET il Sindacato Inquilini della CISL che continua “siamo ancora nel bel mezzo della crisi economica con tantissime famiglie in difficoltà che non riescono a pagare gli affitti e che si ritrovano senza casa e invece di aumentare questo ammortizzatore sociale, il Governo lo elimina”. Piran ricorda la situazione: “sono significativi i dati sugli sfratti per morosità che nel 2010 raggiungeranno quota 150 mila, con punte drammatiche di 22mila a Milano e 26 mila a Roma”. Per il Segretario del SICET:”questa cancellazione del contributo per gli inquilini in difficoltà non trova nessuna giustificazione” ricorda poi “nel 2000 a fronte di 80 mila richieste erano disponibili 360 milioni di euro, nel 2010 dove raggiungeremo quasi 400mila domande si cancellano le risorse”. Piran sottolinea con molta amarezza un paradosso di iniquità sulle locazioni: “da un lato, con un provvedimento del Governo di agosto, pur nelle difficoltà del bilancio pubblico, si trovano oltre 2 miliardi di euro per introdurre la cedolare secca del 20% che ridurrà le tasse ai proprietari di case e pochi mesi dopo si tolgono 100 milioni di euro ai contributi per gli inquilini”.
Da subito l’impegno del SICET per modificare la proposta del Governo. Spiega Piran: “chiederemo l’apertura di un confronto con il Parlamento e ci attiveremo con regioni e comuni per illustrare la gravissima situazione che si delineerà con il taglio. In particolare dai Governatori e dai Sindaci ci aspettiamo una forte reazione e un impegno per riportare il fondo di sostegno per l’affitto almeno ai livelli degli ultimi anni”.
Roma, 27 ottobre 2010
Ufficio stampa Sicet Nazionale
Petterlin Massimo, tel. 3351313129.
Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Ottobre 2010 13:44
 
Joomla SEO powered by JoomSEF